review prodotti finiti

Buongiorno bellezze,

nuova review di prodotti che sono riuscita a finire.

Immagine

Ebbene si, eccole di nuovo! Avevo bocciato le sorelle di queste salviettine in questo post., nel quale le avevo bocciate! E allora voi direte: ma perchè le hai ricomprate? Semplicemente perchè queste sono indicate per pelli sensibili e allora ho immaginato che il prodotto fosse più delicato. Le prime 2 o 3 salviettine erano perfette, non bruciavano assolutamente; ma è stata solo un’illusione 😦 le altre salviettine bruciano nella stessa identica maniera delle sorelline verdi!

Immagine

Questa crema della l’oreal, doveva svolgere la doppia funzione di nutrire la pelle e di “liftare”, rendere la pelle più soda e tonica. Premesso che non credo all’efficacia delle creme che promettono questi risultati; il movimento e l’attività fisica regalano tonicità alla pelle. In quanto a nutrizione diciamo che è abbastanza buona, ha la consistenza quasi di un gel e si stende facilmente. Però ha un odore pestilente che detesto e lascia la pelle un pò appiccicaticcia, con la sensazione che sia leggermente tonica, ma è una senzazione che svanisce in mezz’ora. In sostanza non mi è piaciuto molto e non penso che la ricomprerò.

Immagine

Questa terra della quale non si legge più neanche la scritta è della revlon. Ho impiegato molto tempo a finirla proprio perchè essendo una maxi terra c’è veramente molto prodotto; io la utilizzo per il contouring e ogni tanto nella piega dell’occhio per sfumarlo con un altro colore. Si tratta di un prodotto senza infamia e senza lode, nel senso che compie il suo dovere senza fare miracoli; probabilmente perchè io non pretendo molto da una terra quindi va più che bene.

Immagine

Questo gel per capelli della bilba è un prodotto che ha aiutato a tenere i capelli a posto sopratutto in estate. Si sa che con il caldo è noioso stare con il phon acceso e sopratutto è meglio non stressare i capelli. Quindi io li lascio asciugare all’aria e poi do un effetto disordinato e ondulato con il gel. Una volta asciutto lascia i capelli nella piega che voi avete dato, non li appesantisce e non li appiccica.

Immagine

Ultimo prodotto un profumo della bottega verde.  La fragranza all’orchidea mi è piaciuta molto, fresca e delicata. Anche se ultimamente uso le acque profumate perchè non si sentono sulla pelle ma lasciano un delicato profumo, pensavo che questa linea di profumi sarei ritornata ad acquistarla. Il problema è che ho l’impressione che si perda quasi immediatamente il profumo sulla pelle, non dura neanche mezz’ora 😦 motivo per il quale non ho ricomprato le altre fragranze.

Vi mando un bacione, al prossimo post! 🙂

Annunci

My hair care!

Buongiorno bellezze,

oggi voglio parlarvi delle cure che riservo ai miei capelli e dei prodotti che utilizzo.Ultimamente li ho accorciati un bel pò perchè, avendo fatto lo shatush tempo fa, le punte erano ormai disastrate; e poi perchè ad essere sincera, BASTA CON LO SHATUSH!!!! Cerco di essere sempre costante con le cure anche se, qualche volta, a causa del poco tempo e delle pigrizia, salto qualche passaggio 😛 Credo che i capelli siano la cornice del nostro viso, e se sono trascurati, secchi, sciupati faranno apparire trasandati; non basta avere un meraviglioso trucco e degli abiti impeccabili… se i capelli non sono curati ne risentirà tutto il complesso. Quindi armiamoci di santa pazienza e coccoliamo i nostri capelli giorno dopo giorno 🙂 Il primo step che faccio prima del lavaggio dei capelli, è fare un impacco con l’olio di semi di lino dei Provenzali.

Immagine

Utilizzo quest’olio da molti anni e mi sono trovata sempre benissimo. Lo uso sempre e solo prima dello shampoo e non come finish perchè mi lascia le punte troppo unte. Lo tengo in posa più tempo possibile in modo che il prodotto penetri bene nella fibra capillare e ammorbidisca il capello. E’ davvero efficace, con il tempo i capelli sono più lucenti, più forti e contrasta la formazione delle doppie punte; lo consiglio vivamente 🙂

Una volta terminato il tempo di posa, procedo con il lavaggio dei capelli. Al momento sto usando lo shampoo alle mandorle dolci di Bottega Verde.

Immagine

Si tratta di uno shampoo delicato adatto quindi a lavaggi frequenti. Mi sto trovando abbastanza bene con questo shampoo e, quando lavo i capelli, ho la sensazione di utilizzare uno shampoo con ingredienti naturali. Vi avevo già parlato della sensazione “dita su vetro pulito” 😛 è sgrassante però non aggressivo e una volta asciutti i miei capelli sono morbidi come quelli di un bambino. Una domanda che mi hanno fatto spesso da quando uso questo shampoo: “ma hai fatto un riflessante ai capelli?” Beh no, non ho fatto nulla, semplicemente io ho un colore di capelli sfaccettato, castano con riflessi ramati/dorati. L’unica cosa che mi viene in mente è che lo shampoo illumini i capelli ed enfatizzi molto il colore e quindi alla luce si notano molto di più i miei riflessi naturali. Unica cosa negativa: l’odore è buono se vi piace la mandorla, ma alla lunga stanca.

Dopo lo shampoo uso alternativamente il balsamo o la maschera. Come balsamo sto utilizzando lo Splend’or ai fiori di mandorlo e karitè.

Immagine

Del fratello gemello di questo balsamo, quello al cocco, ne ho parlato in questo post. Confermo tutto ciò che ho detto anche per questo balsamo 😉

Come maschera sto usando l’Elvive della l’oreal,

Immagine

 Indicata sopratutto per le meches perchè aiuta non fare sbiadire il colore. Io l’ho utilizzata nel mio periodo shatush e devo dire che il colore era sempre brillante. Sto continuando a usarla anche adesso e non mi trovo male; districa i capelli, li nutre e li lascia morbidi e luminosi. Ha un odore celestiale, di miele e pappa reale, e cosa molto positiva, agisce in 1-2 minuti quindi non è necessario stare mezz’ora con la pappetta in testa 😛 Si risciacqua altrettanto velocemente.

Ultimo passaggio prima di asciugare i capelli, è mettere i cristalli liquidi sulle punte. Io uso quelli ai semi di lino della parisienne.

Immagine

Li utilizzo da moltissimo tempo, principalmente perchè non mi lasciano per nulla le punte unte. Bisogna metterne una quantità minima, e aiutano a proteggere le punte dai danni del calore del phon oltre che a riportare la cuticola nella sua posizione naturale chiusa.

Questi sono gli step che faccio io per avere capelli nutriti, sani e luminosi. C’è da dire che io uso molto poco la piastra e non faccio tinture, quindi il mio capello non è particolarmente stressato. Fatemi sapere se avete provato questi prodotti e come procedete voi per la vostra hair care. Un bacio e alla prossima 😉

Make-up luminoso e fresco

Buongiorno bellezze,

qualche settimana fa ho trascorso un pò di tempo con una mia carissima amica, Alessandra, e per puro divertimento e passatempo, ho deciso di truccarla! Avrà fatto bene a fidarsi? 😛

Alessandra ha una pelle chiara, grandi occhi verdi/nocciola e capelli biondi. Abbiamo deciso di fare un trucco che valorizzasse il suo viso ma sopratutto che le regalasse freschezza e luminosità; è un trucco che ha reso molto sofisticata la mia già bella modella 🙂

Prodotti per la base:

  • cc cream nude magique l’oreal green color utilizzato per coprire brufoletti e rossori
  • fondotinta liquido minerale avon colore nude
  • correttore match perfection rimmel n.010 ivory
  • cipria essence fix & matte tranlucent
  • terra sole bicolore pupa n.03
  • terra lumi-nature deborah

Immagine

Prodotti per gli occhi:

  • traffic stopping shadow rimmel n 001, ho utilizzato il marrone sull’angolo esterno dell’occhio e rima inferiore e il dorato come illuminante
  • ombretto glam’eyes rimmel n.102, usato nella prima parte della palpebra
  • ombretto colour infallible l’oreal n. 04 forever pink, usato bagnato solo sul centro della palpebra per dare una leggera luminosità
  • eyeliner liquido, liner resist waterproof, l’oreal
  • matita avon brown
  • ombretto color appeal l’oreal n.10 vrai blanc, usato per illuminare l’arcate sopracciliare e come punto luce nell’angolo interno dell’occhio
  • mascara luxurious lashes, maxi brush kiko
  • mascara top coat false lashes concentrate, kiko

Immagine

Per le labbra ho usato il gloss shine caresse l’oreal n.200 princess.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Spero vi piaccia, vi mando un grande bacio in particolare ad Alessandra e alla prossima!

Rewiew: li bocciamo o li promuoviamo?

Buongiorno bellezze e buon 2014!

Oggi voglio parlarvi di cinque prodotti che ho testato, finito e messo sotto esame! Sarò stata una buona maestra?! Scopriamolo insieme 😉

Immagine

Primo prodotto il fondotinta match perfection n.303 della Rimmel.

Immagine

Ha una buona stendibilità e appare quasi bagnato sulla pelle; io infatti lo stendo prima con le mani o con un pennello da fondotinta e poi lo tampono con una spugnetta per farlo asciugare e tamponarlo bene sul viso; infine applico la cipria. Con questi passaggi il viso non resta lucido ma luminoso, con un effetto naturale sbalorditivo. Copre imperfezioni e discromie e vi da un incarnato da “bambolina” senza però apparire artificiale. La durata è ottima, resta perfetto dalla mattina alla sera facendo solo qualche ritocco con la cipria, magari nella zona T che è quella con maggiore tendenza al lucido. Vi mostro una foto così che possiate farvi un’idea 🙂

Immagine

Secondo prodotto lo spray fissante malizia giovani (tenuta forte/lunga durata).

Immagine

Io non sono un’amante della lacca, la metto solo ed esclusivamente quando devo fissare uno chignon o quando faccio i boccoli; non mi sognerei mai di metterla ogni giorno perchè farei una tortura ai capelli. Questa lacca in particolare è pensata per acconciature un pò “folli”, a prova di sostegno insomma 😉 In effetti la tenuta è abbastanza forte ma i capelli rimangono comunque facilmente modellabili e non assumono quella classica consistenza di pietra che conferiscono la maggior parte delle lacche. Si elimina facilmente ma a me non ha stupito particolarmente per la durata (forse dipenderà dal fatto che i miei capelli sono abbastanza sottili.)

Terzo prodotto le salviettine struccanti lycia, doppia azione purificanti e opacizzanti, per pelli grasse e impure, con argilla bianca e acqua di fiordaliso.

Immagine

Chi mi segue sa bene che mi faccio catturare sia dalle confezioni che da ciò che mi dicono sull’etichetta 😛 Sulle salviettine però non ci casco, molto più che gli ingredienti punto sull’efficacia. Queste struccano e sgrassano anche bene, opacizzando sopratutto la zona T. Hanno un odore fresco ma…. sulla confezione dicono “ancora più delicate sugli occhi” e io rispondo MA DE CHE???? BRUCIANO GLI OCCHI E LI FANNO LACRIMARE!! Ragazzi le lacrime che mi son scese con queste salviettine, neanche i film d’amore più commoventi :p Tranne le prime, sono quasi tutte troppo impregnate di prodotto e fanno arrossare gli occhi. Assolutamente non adatte agli occhi sensibili.

Quarto prodotto la crema per il corpo nutriente alla vaniglia nera di bottega verde.

Immagine

Di questa crema già mi piace il packging, così esotico *_* Poi la apri e… *_* *_* profumo celestiale!!  é l’odore classico della vaniglia, che già mi piace, ma è molto più intenso e avvolgente. La texture è morbida, si assorbe in fretta e non unge nè resta appiccicosa. non è la crema maggiormente idratante che abbia mai provato, però ammorbidisce la pelle e il profumo rimane sulla pelle per molte, moltissime ore. Ammetto che il profumo è soggettivo e potrebbe anche non piacere, ma io l’ho adorata subito! 🙂

Ultimo prodotto la maschera viso ai sali minerali del mar morto di avon.

Immagine

Ha una buona stendibilità e l’odore sembra quasi mentolato, il che non mi fa impazzire. Purifica ma non mi è sembrato nulla di straordinario. Insomma come argilla molto meglio quella acquistata pura in erboristeria e mescolata con ingredienti naturali come lo yogurt e il miele per una perfetta ed efficace maschera home made 😉

Spero di essere stata abbastanza esaustiva, fatemi sapere se avete provato questi prodotti o avete intenzione di provarli. Un bacio, alla prossima!

Review prodotti finiti!

Buongiorno bellezze,

sono stata diligente anche questo mese e sono riuscita a finire dei prodotti, così oggi vi lascio questo post per darvi la mia opinione, bocciandoli o promuovendoli 🙂  Per fortuna non ho preso una fregatura, poichè sono rimasta soddisfatta dei prodotti testati e molto probabilmente andrei a ricomprarli. Ve li mostro e poi vi dirò la mia analizzandoli singolarmente:

Immagine

Immagine

Primo prodotto è il celeberrimo balsamo Splendor al cocco. Di questo balsamo trovate migliaia di rewiew e nella maggior parte dei casi è apprezzato e vantato. Un elemento che va a stra favore di questo balsamo è il rapporto qualità/prezzo; Infatti lo avrò pagato circa 1 euro e compie alla grande il suo dovere; ha un profumo avvolgente ma delicato, districa perfettamente i nodi, si sciacqua facilmente. Una volta asciutti, i capelli sono morbidi, profumati e per niente appesantiti. Sapete che il balsamo tende un pò ad ingrassare i capelli, a renderli pesanti… con questo potete stare assolutamente tranquille; è particolarmente indicato per capelli lunghi e ribelli. Della stessa marca ho provato anche quello ai fiori di mandorlo e karitè indicato per capelli secchi e danneggiati, e mi sono trovata benissimo anche con questo, sopratutto per aiutare ad ammorbidire le mie punte rese più secche dallo shatush.

Immagine

Secondo prodotto le salviettine struccanti FIOR DI MAGNOLIA che potete acquistare negli eurospin. Ho acquistato queste salviette quasi per caso, perchè mi servivano con urgenza quindi ho preso le prime che ho trovato. Inoltre costavano poco e…inaspettatamente sono rimasta piacevolmente colpita dalla qualità. Contengono l’olio di mandorle dolci e il bisabololo che addolciscono e l’aloe vera che è rinfrescante e sono indicate in paricolar modo per le pelli sensibili. Struccano perfettamente anche il trucco waterproof, hanno un odore delicatissimo e cosa importantissima NON BRUCIANO  per niente! Mi è capitato di provare salviette che, benchè struccassero bene, si rivelavano troppo aggressiva e facevano lacrimare gli occhi. Queste sono perfette e sono tornata a ricomprarle più e più volte.

Immagine

Terzo prodotto questo burro cacao di Cath kidson alla profumazione bluebell. Si tratta di marchio londinese, infatti a meno che non vi facciate un viaggio a Londra, potrete acquistarlo ordinandolo dal sito.  A me lo ha regalato un’amica in una graziosa confezione da due tubetti, l’altro l’ho consumato parecchi mesi fa ed era alla profumazione honeysuckle. La prima cosa che colpisce è il packging, dalla tipica fantasia a roselline. Dalla foto non lo capirete perchè con il tempo la scritta si è rovinata, ma se date un’occhiata al sito vedrete delle cose ADORABILI! Estetica a parte il prodotto è valido, l’odore sembra quasi quello tipico del bucato pulito, è molto cremoso e si fonde bene sulle labbra lasciandole morbide e lucide, è molto idratante e aiuta a eliminare le pellicine tipiche delle labbra secche e screpolate. In più ho scoperto essere un prodotto privo di parabeni e solfati. Sono molto soddisfatta e probabilmente farò un giretto sul sito per fare un ordine abbastanza succulento 🙂

Immagine

Quarto prodotto, il correttore studio sculpt concelear di Mac. I prodotti di questo marchio hanno un’indubbia qualità e questo non fa differenza. Si stende perfettamente essendo cremoso al punto giusto, copre le occhiaie e da un colorito uniforme. Io l’ho utilizzato anche come base per l’ombretto e, anche se non è un primer, lo ha tenuto ben saldo 😉 Questo correttore lo si mette al mattino e resta impeccabile fino a sera, che dire un ottimo prodotto! L’unica pecca è il prezzo non proprio low cost dei prodotti mac.

Immagine

Ultimo prodotto è lo shampoo Ultra Dolce della Garnier. Amo tutti gli shampoo di questo marchio perchè mi sono sempre trovata bene, di qualsiasi profumazione essi siano. Forse è proprio questi che li rende per me fantastici, ma anche perchè non aggrediscono i miei capelli e me li lasciano sempre morbidi e lucenti. In particolare ho scoperto questo shampoo grazie a una mia amica e ho deciso di provarlo principalmente perchè da quello che riporta la confezione è uno shampoo al 95% biodegradabile, senza parabeni, siliconi e coloranti. Io non sono una fan sfegatata dell’ecobio però mi sono detta “adoro questi shampoo, se aiuto l’ambiente e curo i miei capelli tanto meglio!” 🙂 Il profumo è meraviglioso, alla mandorla dolce e ai fiori di loto. Dunque, provate a passare un dito su un vetro pulito… ecco, questa è la stessa sensazione che si ha quando si lavano i capelli! A me è successo ciò ogni volta che ho utilizzato shampoo dagli ingredienti “bio”; si ha la sensazione che i capelli siano molto sgrassati però non sono aggrediti, perchè una volta asciutti sono super morbidi e luminosi.

Conclusa la sfilza di prodotti recensiti e tutti consigliati!! 😉 Alla prossima!

da multicolor a…

Buongiorno bellezze,

l’altro giorno su richiesta di Ilenia, mi sono improvvisata parrucchiera! Si sa in tempo di crisi bisogna arrangiarsi a fare un pò di tutto 😛 Sottolineo la parola “improvvisazione” proprio perchè io non sono una parrucchiera (anche se sono appassionata del settore), e dunque ogni risultato, positivo o negativo, è stato solo un tentativo nella piena responsabilità di Ilenia. Nessuno è stato maltrattato per questo folle esperimento eheheh Come da titolo, l’aggettivo multicolor non è usato come eufemismo o a caso, ma realmente il capello di partenza era un’accozzaglia di colori. I capelli erano stati trattati da shatush, fatto per due volte, da una tintura rosa scolorita (non rossa, proprio rosa O_O), da una ricrescita nera; insomma Ilenia si è sbizzarrita molto e ha creduto che i suoi capelli fossero una tela nella quale poter dipingere un quadro astratto 😉 Ovviamente in seguito a tutti questi trattamenti il capello era abbastanza sfibrato e indebolito, e io ho rincarato la dose! Scherzo, inevitabilmente il capello si è ulteriormente indebolito dal trattamento che sto per mostrarvi, ma era necessario dare un colore uniforme 🙂 Vi faccio vedere step by step come procedere per avere questi risultati:

Immagine

Immagine

Come potete notare non ci siamo distanziati troppo dal color rame, ma abbiamo reso uniforme il colore, eliminato i ciuffi biondi ossigenati e ottenuto solo qualche riflesso oltre che maggiore luminosità.

1° STEP: Ho mescolato due bustine e mezzo di polvere decolorante con l’ossigeno a 40 volumi, dosando a occhio fino a quando non si ottiene una crema abbastanza densa da non colare ma non troppo pastosa.

Immagine

Immagine

Durante l’applicazione ho insistite sulle radici perchè da nere dovevano totalmente ossidarsi, e ho applicato in maniera più blanda la decolorazione sulle lunghezze e sulle punte perchè erano già state in parte schiarite dagli shatush precedenti. Il tempo di posa è gestibile da voi in base al livello di schiaritura: più la tenete su maggiormente i vostri capelli si schiariranno. Io l’ho lasciata in posa 40 minuti circa.

Immagine

Una volta asciutti questo sarà il risultato:

Immagine

Ora, se volete assomigliare a Spike, il personaggio di Buffy l’ammazzavampiri http://www.riutort.se/bilder/spike09.jpg potete vestirvi, uscire di casa e rimanere così 😛 altrimenti è il caso di procedere con il secondo step:

2° step: mescolate una tintura (io ho utilizzato quella della marca vitalcare biondo scuro rame) con l’acqua ossigenata, (questa volta l’ho utilizzata di 20 volumi), e mescolate fino a quando i due composti si saranno amalgamati bene. Applicate e tenete in posa 30 minuti.

Immagine

Immagine

Una volta terminato il tempo di posa e asciugato i capelli, avrete ottenuto un bel rosso rame acceso di riflessi.

Immagine

Immagine

ff

A Ilenia il risultato è piaciuto e questo è l’importante. Sicuramente avrò sbagliato qualcosa, magari le parrucchiere che leggeranno questo post mi staranno maledicendo, però penso che il primo passo per imparare è tentare e sopratutto il segreto di una buona parrucchiera è accontentare il cliente… spesso ciò non è tanto ovvio 😉

un bacio a tutti e alla prossima!!

Recensione: fino all’ultima goccia!

Buon week-end a tutti,

oggi voglio parlarvi di cinque prodotti che ho testato, analizzato e consumato fino all’ultima goccia! Quando finisco dei prodotti sono sempre molto soddisfatta, perchè evidentemente non ho buttato i soldi lasciando un prodotto a marcire inutilizzato, prodotto che va inevitabilmente buttato! Quindi shopping si, ma senza sprechi 😉

Immagine

Ecco a voi i protagonisti della mia recensione che spero possa esservi utile per evitare di comprare prodotti che, dal mio punto di vista sono scadenti, e altri che invece vale la pena provare. Ovviamente le critiche sono del tutto personali e fanno fede solo ed esclusivamente alla mia esperienza. Devo dire che fra questi solo uno non mi ha fatto impazzire di gioia, per il resto si tratta di prodotti abbastanza validi. Ma andiamo con ordine, giudicando il prodotto incriminato 😛

Immagine

Questo profumo mini-size della Cromia femme, mi è stato regalando in allegato alla borsa della stessa marca, Cromia appunto! La confezione piccola lo rende molto pratico e maneggevole, dunque è utile per le emergenze, da tenere in borsetta, anche di dimensioni molto ristrette. Il packaging ricorda un pò un rossetto color rosso laccato e lo trovo simpatico. L’idea è buona ma personalmente non ho gradito la profumazione; io preferisco quelle delicate, che restano sulla pelle e si sentono ma non lasciano la scia di profumo quando si attraversa la strada 😉 Questo è molto forte, avete presente il profumo da signora molto molto forte? Ecco è proprio così e, anche se resiste nelle ore, è davvero troppo per me. Lo consiglierei? Se amate i profumi forti, quasi stucchevoli, è adatto a voi. Se preferite una profumazione più discreta, floreale o fruttata, delicata insomma, direi che non assolutamente adatto.

Immagine

Secondo prodotto è la cremafiori, crema viso idratante per pelli normali/miste con fiordaliso di Bottega Verde. Il packaging è molto spartano e non eccessivamente accattivante; una semplice confezione bianca in plastica, con l’etichetta dai colori tenui. La consistenza della crema è abbastanza fluida, quasi un gel, è di facile stesura e asciuga in fretta. Non unge e rende morbida la pelle ma… considerato che nell’etichetta riporta “per pelli miste”, mi aspettavo che assorbisse in qualche modo l’eccesso di sebo nella zona T. In realtà non ho notato particolari cambiamenti alla mia pelle. La consiglierei? Ni! Non la consiglierei a chi ha una pelle mista perchè in realtà non assorbe abbastanza, ma la consiglierei a chi ha una pelle normale, che non necessita di particolari attenzioni perchè comunque è idratante. Credo in ogni caso che sia una crema adatta per una stagione mite, come la primavera o comunque prima che arrivi il gelo, perchè credo che per proteggere la pelle dalle basse temperature ci voglia una crema più ricca e corposa.

Immagine

Terzo prodotto è il burro mani della Kaloderma, indicato per pelli molto secche e screpolate, con burro di karitè e olio di avocado. Il packaging è semplice e minimale, hanno utilizzato il color crema per sponsorizzare una crema! Sarà un caso? 😛  Già alla prima applicazione sono stata inondata da un profumo celestiale, dolce ma non stucchevole; essendo un burro mi aspettavo una consistenza grassa e pastosa, in realtà è un’emulsione delicata, si spalma facilmente, sembra quasi una mousse. Si asciuga rapidamente, non unge, e ammorbidisce le mani. A me è piaciuta molto ma… considerate che io ho una pelle normale e non secca nè screpolata. Credo sia adatta per una pelle come la mia, ma non va bene per chi ha bisogno di una maggiore protezione! La pelle screpolata necessita di cure per essere risanata e questa crema non mi sembra adatta perchè ammorbidisce ma non lenisce. Quindi a voi la scelta 😉

Immagine

Quarto prodotto è un 3 in 1 ossia detergente, tonico e crema idratante in una sola soluzione; è della linea care di Avon, con aloe e zenzero. Premetto che questo prodotto mi segue fedelmente da anni, poichè continuo a comprarlo e a ricomprarlo. Packaging dai colori tenui, mira più alla praticità che all’estetica. Si tratta di un’emulsione dal profumo delicato, e va utilizzato come un normale detergente. Lascia la pelle molto tonica, fresca, radiosa e abbastanza idratata. Non lo utilizzo tutte le mattine perchè preferisco fare la mia skin care con prodotti specifici, ma quando sono di fretta è una manna dal cielo 😉 Praticamente ho la faccia pulita, tonificata e idratata in un minuto! Inoltre quando si ha in programma un week-end fuori e non si vogliono portare mille prodotti è l’ideale. O ancora quando dobbiamo preparare il beauty case striminzito per un viaggio in aereo, si condensa il peso di tanti prodotti in uno soltanto. Insomma per la praticità voto 10, e anche la qualità non è assolutamente da sottovalutare.

Immagine

Ultimo prodotto di questa carrellata è il MIO bagnoschiuma per eccellenza. Si tratta di un doccia crema extra delicato al latte di vaniglia di Petit Marseillais. Vi ho già nominato il suo fratellino nel post https://cherryblossoms89.wordpress.com/2013/11/07/322/, e trovo questa linea davvero adorabile. Già in packaging ha attirato la mia attenzione, con questo bel giallo limone e l’immagine del bambino vestito come un piccolo marinaretto che sbuca quasi dalla confezione! *_* Io sono la tipica consumatrice che viene attirata (e spesso fregata) dalle confezione carine e ben curate, che posso farci?? 🙂 Insomma la profumazione è delicata ma al tempo stesso avvolgente; tutta la linea ha i tipici profumi della provenza e io li adoro tutti!! Il profumo resta sulla pelle ma in maniera discreta, rende la pelle morbida. Insomma è solo un bagnoschiuma ma io non vedo l’ora di andare a fare una doccia per utilizzarlo; diventa quasi un rito, una coccola quotidiana! Si è capito che lo straconsiglio?? 🙂

Spero di essere stata chiara nel recensire questi prodotti, fatemi sapere cosa ne pensate, se li avete provati o consigliatemene degli altri! Un bacio e alla prossima!